==========>blogpage

L’importanza della Multidisciplinarietà

C’è una porta in più alla quale bussare in caso di problemi renali. E’ la Fondazione Aspremare, che dal 2015 ha trasferito all’ospedale di Niguarda la sua sede operativa, proprio nel reparto di Nefrologia. L’associazione (il cui nome completo è Aspremare – Fondazione Buccianti per la ricerca e la prevenzione delle malattie renali e cardiovascolari – Onlus) opera in tutta Italia dal 1979 con uno scopo ben preciso: cercare di cambiare l’approccio a questo tipo di patologie. “La malattia renale oltre ad essere sempre più diffusa sta cambiando – ci spiega il Presidente Gherardo Buccianti, nefrologo di “lungo corso” con un’ultra-trentennale esperienza tra il Policlinico di Milano e l’Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo -perché coinvolge circa 4 milioni di pazienti con patologie cardiovascolari che non sanno di essere a rischio di insufficienza renale cronica. Infatti 6 – 7 pazienti su 10 che si presentano per una visita nefrologica, sono ipertesi, possono avere precedentemente subito un by pass oppure sono portatori di stent coronarici, carotidei, aorto-femorali”.

==========>blogpage
obese-3011213__340

Non è mai troppo tardi

E noto che il sovrappeso favorisce lo sviluppo di diabete mellito non insulino-dipendente (tipo due). È altrettanto noto che questo effetto è ancora più evidente quando il sovrappeso data dall’infanzia.

Uno studio danese, pubblicato recentemente sul New England Journal of Medicina, ha affrontato questo problema riportando dei dati interessanti.

==========>blogpage
belly-2354__340

Calo di peso: attenzione a come lo si raggiunge!

Il sovrappeso è un fattore di rischio importante a tutte le età, ma lo è particolarmente nella terza età. Se è quindi consigliabile in questi soggetti il calo di peso, è al contempo necessario fare molta attenzione che il calo di peso, ottenuto solo attraverso una dieta rigorosa, non determini calo della massa muscolare (sarcopenia) e della massa ossea (osteopenia). Entrambe queste condizioni infatti costituiscono un fattore di rischio per le persone anziane di sviluppare e altre forme di malattia. Uno studio recente condotto negli Stati Uniti ha affrontato il problema di quale sia il tipo di esercizio fisico più adatto a persone anziane e sovrappeso per calare di peso senza rischi per la salute.

==========>blogpage
oil-3112195__480

Conferenza Medica

La Fondazione Humaniter Società Umanitaria di Via San Barnaba 48, in collaborazione con il Centro Medico Visconti di Modrone, ospita la conferenza medica dedicata al tema:

“Qualità del cibo, qualità della vita”

“Fà che il cibo sia la tua medicina e la tua medicina sia il cibo”    (Ippocrate)

Lunedì 26 Febbraio 2018, ore 16.50

Aula Cinema

Interviene la Dott.ssa Laura Carabelli

==========>blogpage
sovrappeso

Sovrappeso e obesità

L’obesità, uno dei principali problemi di salute pubblica a livello mondiale, non rappresenta solo un problema estetico, ma anche un importante fattore di rischio per varie malattie croniche, quali il diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari e tumori. Si calcola che i decessi attribuibili all’obesità siano almeno 2,8 milioni all’anno nel mondo.
Ne parliamo con la Dott.ssa Silvia Giulia Secchi, specialista agopuntore del Centro Medico Visconti di Modrone.
L’obesità può essere secondaria a malattie neurologiche o genetiche, trattamenti medici, disturbi mentali o alterazioni endocrine e, in questi casi, la terapia sarà eziologica. Molto più frequentemente, però, la causa risiede in stili di vita scorretti e si tratta quindi di una condizione prevenibile e curabile.

==========>blogpage
fragol

News nel campo della diabetologia e dell’obesità: Il supplemento alla dieta di fragola e mirtillo rosso americano (polifenoli) migliora la sensibilità insulinica in pazienti sovrappeso, non diabetici.

I pazienti obesi o in sovrappeso, indipendentemente dalla presenza di diabete, presentano spesso un quadro di insulino-resistenza. L’insulina, secreta regolarmente, in questi pazienti, fatica a fare il suo lavoro principale: contenere gli incrementi glicemici. I tessuti sono quindi meno sensibili all’ azione dell’insulina (insulino-sensibilita’). E’ noto come l’insulino-resistenza sia per se stessa un fattore nocivo, creando le condizioni per la comparsa della sindrome metabolica, sindrome caratterizzata da sovrappeso, ipertensione, dislipidemia, diabete, iperuricemia. E’ altrettanto noto come una dieta ricca di frutta e verdura sia positiva per la salute.

==========>blogpage
Secchi

News nel campo della diabetologia e dell’obesità: Dieta e infiammazione

Nel corso di questi anni sta diventando sempre più evidente come uno stato infiammatorio sia nocivo su molti aspetti della nostra salute, non solo su malattie strettamente infiammatorie.

Si sono sviluppati quindi linea di pensiero e sperimentale che, attraverso variazioni dello stile di vita, alimentazione e attività fisica, riescano a modificare lo stato infiammatorio del nostro fisico.

Lo stato infiammatorio può essere definito attraverso alcuni esami ematochimici molto precisi.

==========>blogpage
cibo1

Alimentazione e Buona Salute

“Fà che il cibo sia la tua medicina e la tua medicina sia il cibo”    (Ippocrate)

La Fondazione Humaniter Società Umanitaria di Via San Barnaba 48, in collaborazione con il Centro Medico Visconti di Modrone, ospita la conferenza medica dedicata al tema:

“Buona Alimentazione e Buona Salute”

Lunedì 15 Maggio 2017, ore 16.50

Aula Cinema

Interviene la Dott.ssa Laura Carabelli

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH