==========>blogpage
polkso

UN “ChYP” PER RICONOSCERE LA FIBRILLAZIONE ATRIALE ED EVITARE L’ICTUS CEREBRALE

Due dita sul polso, un gesto salvavita per capire se il cuore batte in modo regolare o disordinato. Questo è il messaggio di ChYP- Check Your Pulse, la nuova campagna di ALTAssociazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus che insegna ai bambini a sentire il ritmo del cuore, riconoscere la fibrillazione atriale ed evitare l’Ictus cerebrale. “Sono 2 milioni gli italiani e 10 milioni gli europei che soffrono di fibrillazione atriale – dichiara Lidia Rota Vender, specialista in Ematologia e Malattie cardiovascolari da Trombosi del Centro Medico Visconti di Modrone e Presidente di ALT – Onlus –    un’aritmia, un disordine nel ritmo del cuore, che provoca sintomi come mancanza di respiro, stanchezza profonda, senso di vertigine, sensazione di un frullo nel petto, ma altrettanto spesso dà sintomi sfumati o che non vengono affatto percepiti. Questa aritmia provoca ictus cerebrale: un evento devastante che può rubare la vita o distruggere la qualità della vita di chi ne soffre e della sua famiglia”.

==========>blogpage
bucc

L’importanza della Multidisciplinarietà

C’è una porta in più alla quale bussare in caso di problemi renali. E’ la Fondazione Aspremare, che dal 2015 ha trasferito all’ospedale di Niguarda la sua sede operativa, proprio nel reparto di Nefrologia. L’associazione (il cui nome completo è Aspremare – Fondazione Buccianti per la ricerca e la prevenzione delle malattie renali e cardiovascolari – Onlus) opera in tutta Italia dal 1979 con uno scopo ben preciso: cercare di cambiare l’approccio a questo tipo di patologie. “La malattia renale oltre ad essere sempre più diffusa sta cambiando – ci spiega il Presidente Gherardo Buccianti, nefrologo di “lungo corso” con un’ultra-trentennale esperienza tra il Policlinico di Milano e l’Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo -perché coinvolge circa 4 milioni di pazienti con patologie cardiovascolari che non sanno di essere a rischio di insufficienza renale cronica. Infatti 6 – 7 pazienti su 10 che si presentano per una visita nefrologica, sono ipertesi, possono avere precedentemente subito un by pass oppure sono portatori di stent coronarici, carotidei, aorto-femorali”.

==========>blogpage
5

E’ nata la Trombocardiologia

COMUNICATO STAMPA

In Italia lo annuncia ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus, in occasione della giornata mondiale del cuore del 29 settembre

Le malattie causate dalla Trombosi sono aumentate negli ultimi 25 anni e sono destinate ad aumentare. Oggi sono più di 85 milioni le persone che in Europa hanno conosciuto da vicino una delle malattie causate dalla Trombosi, riportando gravi invalidità come quelle lasciate da un Ictus o da un Infarto del miocardio e contribuendo a un incremento drammatico dei costi sanitari, stimati in Europa in 210 miliardi di euro l’anno, ovvero il 33% del budget dell’Unione Europea per il 2017. Se è vero che potrebbero essere ridotte almeno di un terzo, e lo è, vorrebbe dire che si potrebbero risparmiare in Europa70 miliardi di euro l’anno. Allora perché non ci siamo ancora riusciti?

==========>blogpage
Secchi

News nel campo della diabetologia e dell’obesità: Dieta e infiammazione

Nel corso di questi anni sta diventando sempre più evidente come uno stato infiammatorio sia nocivo su molti aspetti della nostra salute, non solo su malattie strettamente infiammatorie.

Si sono sviluppati quindi linea di pensiero e sperimentale che, attraverso variazioni dello stile di vita, alimentazione e attività fisica, riescano a modificare lo stato infiammatorio del nostro fisico.

Lo stato infiammatorio può essere definito attraverso alcuni esami ematochimici molto precisi.

==========>blogpage
Macchi1

Benessere e attività fisica

Ormai non ci sono più dubbi: lo stile di vita troppo comodo e agiato che caratterizza la società industrializzata dove tutti si agitano e vanno di fretta, ma cercano di evitare qualsiasi sforzo che, non favorisce la salute e il benessere. La sedentarietà, in modo particolare quando si associa allo stress, rappresenta infatti un rischio di incidenza di malattie metaboliche come il diabete, la dislipidemia e l’obesità, di patologie cardiovascolari e persino di tumori specialmente a livello del seno e del colon. E’ stato stimato dall’OMS che in Europa un terzo della popolazione non raggiunge i livelli raccomandati di esercizio fisico e che ciò è responsabile di un milione di decessi all’anno, circa un decimo del totale.

 

==========>blogpage
doppler tsa

6° Giornata Nazionale per la lotta alla Trombosi

6° Giornata nazionale per la lotta alla Trombosi

Il 12 Aprile si celebra la Giornata Nazionale per la lotta alla Trombosi. Un evento importante che si ripete ogni anno per sensibilizzare l’opinione pubblica verso le malattie cardiovascolari, prima causa di morte nel nostro Paese. Fortunatamente la maggior parte di queste patologie si può prevenire, ma questo richiede l’impegno a proteggere la propria salute.

Dal 12 aprile al 31 maggio

Ecocolordoppler Carotidi € 90

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH